Anlan.com

Disorganizzata cronologia di esperienze IT (e non …)
Options:

Festa del Papà 2014

Alberto LanfranchiOggi è uno di quei giorni in cui i ricordi hanno la forza di caricarti di un sentimento di nostalgia, di un poco di sensi di colpa. Non c’è praticamente momento in cui il pensiero non corra a te … specialmente forse in questi anni di difficoltà in cui il tuo consiglio sarebbe stato tanto prezioso. E in queste occasioni non manca mai l’eco della tua voce che mi rimbrotta, a volte bonario, spesso invece severo, su come le cose andrebbero fatte meglio, con ancora più rigore, con sempre maggiore tutela del prossimo prima ancora che di se stessi. Forse avresti voluto qualcosa di diverso per me, forse avresti desiderato che fossi più simile a te … ma prima di andartene mi dicesti ” … non lasciare mai che le cose e i ricordi diventino mausolei alla memoria …”

Vorrei tu fossi qui ora … non per seguire i tuoi passi, ma per fare della strada insieme.

Andrea.

 


Banca Rotta

Banca RottaIeri sera, Lunedì 03.02.2014, ho assistito alla trasmissione Presa Diretta sulla nuova degenerazione della finanza bancaria. Il titolo, nemmeno a farlo apposta, era “BancaRotta”.
Per chi fosse interessato l’intera puntata è visibile sul sito Rai.

Volutamente non entro nel merito della discussione, altamente tecnica, sulla riemersione della pessima abitudine al derivato, al totale scollamento tra valori di mercato e valori economici, alla perversa concezione del too-big-to-fail. Tutti argomenti ampiamente trattati con dovizia di particolari ed in modo, a mio avviso, impeccabile.

Quello che, sempre a mio avviso, è stato trascurato è il malato rapporto funzionale tra Stati sovrani e Banche. Queste ultime, istituti di diritto privato, sono, alla luce delle nuove norme contro l’evasione fiscale, diventate di fatto una estensione dello Stato (specialmente quello italiano) che, per il loro tramite, impone una lente di ingrandimento sulle sostanze dei cittadini, del loro modo di spendere e di gestire il proprio denaro. Una imposizione anche, secondo me, volta ad obbligare i cittadini a mantenere quanta più liquidità possibile nelle casse delle Banche che, come ringraziamento utilizzano le risorse della raccolta allo scopo di acquistare Titoli di Stato. E’ un circolo vizioso nel quale il cittadino viene comunque spremuto per tenere in piedi un assurdo carrozzone di carte e di sprechi, viene vessato da imposizioni continue e, come è inevitabile, verrà chiamato a sostenere con le proprie tasse il risanamento di Istituti di Credito che sperperano denaro pubblico senza ritegno. Lo Stato senza Banche non può esistere.

 

 


Whatsapp gratis se mandi 20 messaggi

369471-whatsapp-logoAnche oggi ricevo sul mio account Whatsapp il seguente messaggio:

“Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento se hai almeno dieci contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito. (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a dieci persone. Salve siamo Andy e Jonh i direttori di watsapp. Qualche mese fà vi abbiamo avvertito che da quest’ estate watsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunchiamo che da oggi watsapp avrá il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il vostro accaunt gratuitamente invi questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, vi arriverá un sms dal numero: 123#57 e vi comuncheranno che watsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE…. e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito ( www.watsapp.com). ARRIVEDERCI. Quando lo farai la luce diventerà blu. (se nn lo manderai l’agenzia di whatsapp ti attiverà il costo ).”

Avviso subito, come è ovvio che sia, che si tratta di una bufala bella e buona e l’unico risultato che potrete ottenere inviando, come richiesto, il messaggio a 20 contatti della vostra rubrica, è quello di fare la figura degli stupidi.  Un messaggio analogo era già iniziato a circolare con insistenza lo scorso febbraio ed ebbi modo di scrivere anche su quello un articolo su Whatsapp a pagamento. Quello di oggi è per di più quasi “intimidatorio” con quella frasetta del tipo “noi facciamo sempre ciò che diciamo” …
Continue reading “Whatsapp gratis se mandi 20 messaggi” »

 



 
Loading


Categorie